Come fare una cravatta

Come fare una cravatta

La cravatta è l’accessorio per eccellenza in un vestito elegante da uomo. Ne esistono di vari tipi, dalle più formali a quelle con fantasie particolari, dal taglio classico a quello più sottile o più spesso. Cravatte più o meno costose. La creazione di una cravatta è un’arte che prevede più fasi, proprio per renderla particolare la scelta della stoffa e del disegno va studiata attentamente. Chi produce cravatte è un vero e proprio artista dunque, che deve prestare attenzione a tutto ciò che fa a causa della delicatezza e della difficile lavorazione dei materiali con cui vengono realizzate le cravatte. Ma se volessimo averne una in esclusiva, come fare una cravatta ?

Come fare una cravatta

Il come fare una cravatta è complesso, prevede più fasi molto delicate come il taglio, la spillatura a mano, il punto a smerlo e la cucitura finale.

Occorrente:

  • Tessuto (1,5 metri)
  • Interfodera (1,5 metri)
  • Ago e filo
  • Forbici
  • Spilli

Fase 1: Scelta del tessuto

La prima fase comprende la scelta del tessuto con il quale fare la cravatta. In genere le cravatte sono in seta, ma se vogliamo fare una cravatta esclusiva possiamo scegliere diversi materiali come per esempio il lino, il cotone o il jeans. Anche la scelta della fantasia è personale e relativa, tenendo in considerazione un fattore importante: tutto ciò che appare nel tessuto non apparirà necessariamente nella cravatta in quanto la cravatta sarà stretta e lunga. In ogni caso la misura standard del tessuto da prendere è di 1,5 metri. Stesso discorso per quanto riguarda l’interfodera, tessuto che si cuce nel retro della cravatta per darle consistenza, anche questo 1,5 metri.

Fase 2: Forma della cravatta

Passiamo alla fase due, dove dovremo decidere la forma della cravatta. Per aiutarci possiamo controllare in internet dove possiamo trovare una vasta scelta di misure e forme. Qualsiasi forma scelta poi andrà disegnata su fogli di carta che ci faranno da “stampo”, infatti, una volta ottenuti questi fogli di carta con la forma desiderata possiamo procedere col posizionarli sopra il tessuto, stirato e steso con precisione sul piano di lavoro, rigorosamente a faccia in giù. Identico procedimento per l’interfodera.

Come fare una cravatta

Fase 3: Cucitura

Una volta ottenuti i pezzi di tessuto e di interfodera con la forma desiderata possiamo passare alla terza fase, la cucitura. Se si dispone di una macchina da cucire ovviamente ci si impiegherà meno tempo ottenendo un risultato più preciso. In caso contrario nessun problema, con un po’ di attenzione e pazienza anche con ago e filo possiamo ottenere buoni un buon lavoro. Durante questa fase, fare una piccola piega lungo il bordo del tessuto e risoltare i lembi sull’interfodera, facendoli combaciare al centro della cravatta.

Fase 4: Unire l’interfodera

Eccoci arrivati all’ultima fase, quest’operazione è la più delicata quindi necessita di particolare attenzione. Ora bisogna cucire le due pieghe iniziando dall’inizio della cravatta, dove è più stretta, procedendo fino alla punta. Un errore a questo punto rovinerebbe tutto il lavoro quindi, soprattutto se si utilizza ago e filo, far molta attenzione in particolar modo far attenzione a non perforare con l’ago anche lo strato anteriore per evitare i segni delle cuciture a lavoro terminato. Altro punto importante è il fermo cravatta, da cucire nella parte posteriore.

Nodo cravatta

Terminata anche quest’ultima fase possiamo stirare il nostro lavoro per vedere finalmente com’è il risultato finale. Ecco spiegato in 4 fasi come fare una cravatta. Indossare una cravatta di qualità è un ottimo biglietto da visita per qualsiasi uomo e per qualsiasi occasione, ma è importante anche indossare una cravatta che rispecchia la propria personalità e gusto, quindi ora che sapete come fare una cravatta, indossate la vostra personale. E non dimenticate di fare il nodo alla cravatta in modo corretto, come? Ecco una serie di nodi cravatta spiegati da noi: