Nodo Onassis – Ecco come fare

By | 5 agosto 2014

Nodo Onassis

Il nodo Onassis è uno splendido nodo di cravatta, di semplice realizzazione. Si attribuisce l’invenzione di questo nodo all’omonimo armatore greco e magnante Aristotele Onassis, uomo nato da una famiglia povera e reduce dal massacro dei Turchi per riconquistare la città natale. Ancora adolescente venne imprigionato, torturato e condannato a morte ma riuscì a fuggire in Argentina, dove iniziò ad intraprendere i primi lavori.

Onassis intraprese l’attività di armatore, fortunata e prosperosa attività che lo portò ad essere uno degli uomini più ricchi e potenti al mondo. Il suo capitale fu stimato nel 1975 in 500 milioni di dollari circa, è stato il proprietario di Christina O, uno degli yacht più grandi e lussuosi al mondo e proprietario anche di un’isola, Skorpios, dove venne seppellito.

Nodo Onassis

 

Come fare il nodo Onassis ?

Aiutandoci con l’immagine sopra, il nodo Onassis è un nodo abbastanza semplice anche se, secondo le “regole” per la sua realizzazione, dovremmo disporre di una pinzetta per ottenere un nodo perfetto. La difficoltà sta nel fatto che Onassis aveva la sua pinzetta personale, realizzata su misura, dunque non possiamo attenerci a quanto ci insegnava lui, ma possiamo realizzare comunque il nodo Onassis con un metodo differente, a mo’ di sciarpa. Caratteristica aggiuntiva e per niente trascurabile di questo nodo, grazie al metodo di esecuzione, è il fatto che non sciupa le cravatte come altri nodi.

  • Passare la gamba davanti alla gambetta, successivamente passarla dietro
  • Far passare nuovamente la gamba davanti alla gambetta, formando la prima asola
  • Infilare la gamba dietro il doppino e, passando da sopra, dentro l’asola formata nel passaggio precedente
  • Completare il nodo tirando le estremità per stringerlo
  • Passare nuovamente la gamba dietro il doppino attorno al collo, per sormontare il nodo e la gambetta
  • Far cadere la gamba in avanti senza infilarla nel nodo creatosi in precedenza
  • Stringere il nodo posto sotto fino a farlo scorrere verso il colletto

Come possiamo notare questo metodo per fare il nodo alla cravatta è di semplice realizzazione e l’effetto finale è decisamente differente da tutti gli altri nodi di cravatta, non mostrando effettivamente il nodo, nascosto dalla gamba posta anteriormente.

Possiamo descrivere in breve il nodo cravatta Onassis, così:

  • Nomi: Nodo Onassis
  • Popolarità del nodo: 6/10
  • Difficoltà: 2/10
  • Tipi di cravatte: Normali
  • Tipi di colletti: Tutti i colletti
  • Morfologia: Qualsiasi altezza